Archivio della categoria: News ed eventi

VI Edizione Concorso Archeo Ciak e XIV Edizione del Festival del Cinema Archeologico. 11-15 luglio 2017

poster cinema 2017 piccoloarcheo ciak

 

Tornano anche quest’anno nella splendida cornice della Valle l’Archeo Ciak, sesta edizione, e il Festival del Cinema Archeologico, giunto al XIV anno. L’11 luglio nella suggestiva location sotto il Tempio di Giunone, alle ore 21.00, verranno proiettati e premiati i filmati vincitori della VI Edizione del Concorso Archeo Ciak, manifestazione parallela al Festival del Cinema Archeologico, rivolta alle scuole di ogni ordine e grado per la produzione di cortometraggi a tema archeologico. Quest’anno il soggiorno premio alla Valle dei Templi per tre giorni è toccato al Liceo Classico Foscarini di Venezia e all’Istituto Onnicomprensivo Rosselli Rasetti di Castiglion del Lago. Le altre scuole premiate sono l’I.C. Agrigento Centro di Agrigento, il Liceo Classico U.Foscolo di Canicatti, L’I.I.S.S. di Lercara Friddi, l’I.I.S.S. di Casteltermini, l’I.C. Francesco Giorgio di Licata e l’Istituto Alberghiero Ambrosini di Favara. Nella stessa location, dal 12 al 15 luglio alle ore 21.00, si terrà la XIV Edizione del Cinema Archeologico in collaborazione con la Rivista Archeologia Viva. L’evento costituisce ormai un appuntamento atteso sia dagli studiosi, sia dal vasto pubblico degli appassionati, che ogni anno seguono il festival, attratti dall’alto livello qualitativo della manifestazione. Otto i filmati in programma suddivisi nelle quattro serate. La prima sera, il 12 luglio, verranno trasmessi due film sull’archeologia nordafricana vista attraverso gli occhi di due grandi archeologi del nostro tempo recente mente scomparsi, Antonino Di Vita e Mario Luni, dal titolo Storie dalla sabbia. La Libia di Antonino Di Vita, e Cirene Atene d’Africa. Interverranno il regista Lorenzo Daniele e l’Archeologa Maria Antonietta Rizzo di Vita. Il 13 luglio verranno proiettati due documentari sulla Nike di Samotracia ed il suo recente restauro e su La Tomba macedone di Sant’Attanasio di Salonicco, con le sue straordinarie pitture. La serata di venerdì è dedicata a tre città antiche, ricche di storia e di vestigia monumentali, Hierapolis, Apollonia e Verona. Sabato sera verrà proiettato il filmato Ta gynaikeia,. Cose di donne, sul patrimonio immateriale del comune sentire femminile siciliano. Interverrà il regista Lorenzo Daniele. In conclusione verranno assegnati i Premi Valle dei Templi e Città di Agrigento. La Giuria, nominata per selezionare i filmati vincitori, è composta dall’Avv. Gaetano Caponnetto, dal dott. Maurizio Masone, dal Dott. Antonio Barone, dal Dott. Marco Savatteri, e dall’Archeologa Giorgia Moscato.

Visite serali nei giorni feriali e visite notturne nei prefestivi e festivi

Valle dei Templi_blu_3

Visite serali nei giorni feriali e visite notturne nei prefestivi e festivi del Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi. Periodo 15 luglio – 30 luglio e 01 agosto – 17 settembre 2017.

In questo periodo l’apertura avverrà tutti i giorni feriali dalle ore 19.00 alle ore 22.00, con uscita dall’area archeologica alle ore 23.00. Nei giorni prefestivi e festivi l’apertura serale delle ore 19.00 consente la visita fino alle ore 23.00, con uscita dall’area archeologica alle ore 24.00.

Per l’accesso alle aree archeologiche è possibile utilizzare il parcheggio e la biglietteria posta in prossimità del Tempio di Giunone o la biglietteria posta presso Porta V (c/da Sant’Anna). Le biglietterie sono entrambe servite da parcheggio.

Per la visita serale o notturna il costo del biglietto è:

€10,00 INTERO

€5,00 RIDOTTO ( 18-25 anni )

GRATUITO sotto i 18 anni

È prevista inoltre l’esenzione del pagamento del biglietto d’ingresso per le categorie indicate nella Circolare Regionale Beni Culturali ed I. S. n°1 del 20 gennaio 2017.

circ 1 del 20 gennaio2017

 

“Isabella Ferrari legge Luigi Pirandello”

aeba1b2d467fe24ee7c5ac7fbef6ba72b6fdb8d3

La manifestazione, dal titolo “Isabella Ferrari legge Luigi Pirandello”, che si svolgerà mercoledì 28 giugno, alle ore 20.00 con ingresso gratuito, presso il Tempio di Giunone (area eventi), prevede la lettura, da parte della famosa attrice, dei brani più celebri del Premio Nobel agrigentino in occasione del 150° anniversario della sua nascita.

 

 

XIII edizione della manifestazione “Euterpe. Mediterraneo in musica”

44ace897fabaf57348231570141300d31cb98222

f1bf2926d5c5cb2f536d2d20d8ab5a3986b5917b

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torna anche quest’anno “Euterpe, Mediterraneo in Musica”, la rassegna-concorso nazionale, giunta alla 13esima edizione, riservata alle scuole medie ad indirizzo musicale. Sede ufficiale di questa XIII edizione sarà l’area archeologica e paesaggistica della Valle dei Templi ed è frutto del rapporto di collaborazione, oltre che da questo Parco anche:

Dall’Istituto Comprensivo ESSENETO – Agrigento, presieduta dal dirigente scolastico Maria Giovanna Cassaro e dall’Istituto Comprensivo GARIBALDI – Realmonte, presieduto dal dirigente scolastico, Graziella Fazzi, il Comune di Agrigento ed il Comune di Realmonte.

La rassegna-concorso si propone di promuovere la cultura musicale e la pratica strumentale quale mezzo formativo ed integrativo della persona e quale occasione di confronto dei risultati e delle abilità acquisite nei specifici settori. Si differenzia volutamente dai tanti concorsi “tradizionali” dove prevale un forte aspetto concorrenziale: questa è una vetrina dove ognuno può condividere con i presenti le proprie esperienze, percorsi e risultati attraverso le esecuzioni sul palco. La partecipazione costituisce una preziosissima occasione di confronto artistico e umano sia per i docenti che per gli alunni che ne partecipano. Inoltre, il concorso mette in risalto non solo le eccellenze esecutive ma premia anche iniziative di carattere interdisciplinare e partiture originali che contribuiscono alla diffusione della disciplina musicale nelle scuole e quindi nel tessuto sociale.

La manifestazione si articola in due fasi:

I – rassegna/audizione concorsuale – si svolgerà dal 10 al 12 maggio 2017, in orario antimeridiano e pomeridiano, con l’esibizione di circa 8 formazioni orchestrali al giorno. Tutte le esibizioni sono pubbliche e avranno luogo sul palco allestito ai piedi del Tempio di Giunone nel cuore del parco archeologico “Valle dei Templi” di Agrigento.

II – Cerimonia di Premiazione – a conclusione delle audizioni, alle ore 17.00 del 13 maggio 2017, le scuole premiate dalla giuria saranno invitate a ritirare i premi a loro assegnati. La Cerimonia avrà luogo presso le Case Sanfilippo, sede del Parco archeologico.

Questa XIII edizione vedrà protagonisti sul palco le orchestre di 18 istituti scolastici provenienti dalle provincie Siciliane da altre regioni:

IC “E.Contino” – Cattolica Eraclea (AG)

IC “R.L.Montalcini” – Agrigento (AG)

IC “Esseneto” – Agrigento (AG)

IC “G.Garibaldi”- Realmonte (AG)

IC “S.Quasimondo” – Agrigento

IC “S.Gangitano”, plesso “Balsamo” – Castrofilippo (AG)

IC “A.Narbone”- Caltagirone (CT)

IC “L.Pirandello” – Comiso (RG)

IC “L.Capuana”- Aragona (AG)

IC “Vallelunga-Marianopoli”- Vallelunga (CL)

IC “Ardito-Don Bosco” – Lamezia Terme (CZ)

IC “Brancati” – Favara (AG)

IC “Zumbini” – Cosenza (CS)

IC “L.Radice-Pappalardo” – Castelvetrano (TP)

IC “Dante Alighieri”- Valderice (TP)

IC “Mangone-Grimaldi”- Mangone (CS)

IC “K.Wojtylia”- Santa Flavia (PA)

IC “Agrigento Centro” – Agrigento (AG)

La stampa è invitata ad inviare i loro corrispondenti per effettuare riprese ed interviste sia in occasione dell’apertura, mercoledì 10 maggio alle ore 16.00 sul palco “Giunone” che in occasione della premiazione, sabato 13 maggio alle ore 17.00 presso le Case Sanfilippo.

 

Rassegna itinerante di cinema del reale “ L’Italia che non si vede”

 Layout 1

Venerdì 28 aprile alle ore 18.00, con ingresso gratuito, presso Casa Sanfilippo, nuovo appuntamento con la rassegna cinematografica itinerante L’ITALIA CHE NON SI VEDE, promossa dal Parco Archeologico della Valle dei Templi, nell’ambito della programmazione dei “Venerdì nella Valle”, con la collaborazione dell’Associazione Culturale John Belushi. Il film in programma è BELLA E PERDUTA (anno 2015) per la regia di Pietro Marcello, viaggio attraverso la bellezza italiana minacciata dall’avidità e dall’indifferenza. Il Regista casertano dice di avere “imparato a guardare l’Italia contemplando il suo paesaggio dai treni, riscoprendo di volta in volta la sua bellezza e la sua rovina”. Da qui scaturisce questa favola, antica e moderna al contempo, che ha per protagonisti Pulcinella, servo sciocco, e il giovane bufalo Sarchiapone. Nella Reggia di Carditello, residenza borbonica abbandonata a se stessa nel cuore della terra dei fuochi, Pulcinella trova Sarchiapone e lo porta con sé verso Nord: l’uomo e l’animale intraprendono un lungo viaggio in un’Italia bella e perduta, viaggio alla fine del quale non ci sarà quel che speravano di trovare. La reggia e il surreale percorso dei due protagonisti, diventano metafora della lotta di chi non vuole arrendersi alle distruzioni perpetrate nei confronti del paesaggio e della bellezza dei luoghi.

 

Chiusura uffici giorno 24 aprile 2017

Il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi comunica che il giorno 24 aprile p.v. gli Uffici di questo Parco, siti presso Casa Sanfilippo e Villa Aurea, resteranno chiusi per la disinfestazione dei locali. La Valle dei Templi resterà, ovviamente, aperta alle visite, nelle usuali fasce orarie.

 

I Tesori di Akragas. Le collezioni del British Museum. Agrigento, Villa Aurea, 21 aprile-13 ottobre 2017

dab409286e85280eb727efb8a7201fa503d96257

Il 21 aprile alle ore 19,00, con ingresso gratuito, nella prestigiosa sede di Villa Aurea, residenza di Sir Alexander Hardcastle, illustre magnate inglese che ha investito nella ricerca e nel restauro del patrimonio archeologico dell’antica Akragas, verrà inaugurata la Mostra “I Tesori di Akragas. Le collezioni del British Museum”. L’evento prevede l’esposizione di alcuni preziosi oggetti custoditi al British Museum provenienti dal sito dell’antica Akragas greca. La mostra vuole riallacciare il filo che già in passato ha legato la Valle ed il suo patrimonio al Regno Unito, che si è estrinsecata nella sua forma più alta attraverso la presenza dell’ammiraglio inglese, sir Hardcastle, ad Agrigento a cui la città deve un degno riconoscimento per la preziosa attività sostenuta a favore della ricerca e della conservazione del patrimonio della città antica. Si tratta di un evento di grande rilievo culturale e mediatico che proietta il Parco della Valle dei Templi in ambito internazionale anche nel campo delle mostre archeologiche, con un partner di eccezione quale il British Museum. L’esposizione avrà sede a Villa Aurea, villa storica nel cuore della Valle dei Templi. Tra gli oggetti in mostra un’ anfora a figure nere della bottega di Nikosthenes, singolare figura di vasaio che opera ad Atene intorno alla metà del VI sec. a. C., con scene di lotta tra atleti. Lo straordinario vaso attribuito al Gruppo di Polignoto. Il Rilievo di Paride,/Pelope o Ierone I, che costituisce ancora oggi un vero e proprio giallo archeologico. Il occasione dell’inaugurazione si potrà accedere, gratuitamente, alla Valle dagli ingressi di Giunone e di Porta V a partire dalle 18,30.

 

SOSPESI NEL TEMPO – La scoperta del colore agli albori del nuovo secolo CLASSICO ANTI-CLASSICO. Percorsi di musica contemporanea nella Valle dei Templi

5e2fef52d26319a1a6ecac6068c2c7b300443d40

Domenica 2 aprile 2017 alle ore 17.00 a Villa Aurea, con ingresso gratuito, fino ad esaurimento di posti, si terrà la manifestazione musicale SOSPESI NEL TEMPO La scoperta del colore agli albori del nuovo secolo con musiche di Francisco Tarrega, Miguel Llobet, Antonio Lauro, Astor Piazzolla, Django Reinhardt. Con i musicisti alla Chitarra: Riccardo Pancucci, Giuseppe Cammarata, al flauto: Annamaria van der Poel, al violino: Federica Mosa, alle percussioni: Anthony Reina. L’evento si inserisce nell’ambito del progetto Classico anti-classico che prevede sei incontri con la musica novecentesca nella prestigiosa sede di Villa Aurea, spazio espositivo recentemente riaperto alla fruizione, dedicato a tutte le manifestazioni artistiche contemporanee. Ogni prima domenica del mese fino a giugno nel salotto musicale del Parco Valle dei Templi i musicisti guideranno il pubblico all’ascolto dei maggiori compositori del Novecento, raccontando di volta in volta la genesi, la forma e le peculiarità che rendono unici alcuni capolavori nella storia della musica. Questa domenica protagonista è la chitarra: la ricerca dell’identità timbrica di questo strumento in America Latina e in Europa porta alla scoperta di colori soavi e di nuove forme musicali come il tango nuevo di Astor Piazzolla e il jazz manouche di Django Reinhardt.